Vergogna

Un libro – Vergogna. Le metamorfosi di un’emozione (Feltrinelli) – che tratta di un’emozione che si dà per scomparsa (“non c’è più vergogna”, si sente ripetere continuamente). Eppure mai come negli ultimi anni, soprattutto in Italia, si è fatto uso di questa parola, magari senza comprenderne appieno il significato, come insulto contro avversari politici, concorrenti, nemici, comunque ‘gli altri’. Infatti : “Non esistono società senza vergogna, ma società con gradi diversi di vergogna”, si legge nel testo.

Il fatto è che come tutte le emozioni la vergogna non scompare mai, ma si trasforma, assume nuovi aspetti e nuovi significati. Il libro dalla scrittura brillante e allo stesso tempo densa e appassionata, analizza i molti aspetti della vergogna nelle società contemporanee dalla “vergogna rimbalzata” alla “vergogna fai da te”. Attraverso i molti esempi offerti dalla cronaca, dalla politica, dalla letteratura.

E della vergogna si può anche fare un “buon uso”: può nascerne l’indignazione, perché – come scrisse Marx  – “La vergogna è già una rivoluzione”.

Emozioni intelligenti – Martha Nussbaum

——————————————-

Gabriella Turnaturi, professore di Sociologia dell’Università di Bologna, è autrice di numerosi saggi sulla vita quotidiana e la sociologia delle emozioni. Tra i suoi libri: Immaginazione sociologica e immaginazione letteraria (Laterza, 2003); Associati per amore. L’etica degli affetti e delle relazioni quotidiane (Feltrinelli, 1991), Tradimenti. L’imprevedibilità nelle relazioni umane (Feltrinelli, 2000), tradotto in Giappone e negli Stati Uniti (Chicago University Press), e Signore e signori d’Italia. Una storia delle buone maniere (Feltrinelli, 2011).

[youtube_sc url=http://youtu.be/bKnAlUAsMeQ]

[youtube_sc url=”http://youtu.be/KUsbCnkUKyQ”%5D