Intervista a Nate Silver

“Il segnale è verità. Il rumore è ciò che ci distrae dalla verità. Noi viviamo nel rumore.”

Nate Silver, statistico e scrittore, è l’animatore del seguitissimo blog politico del New York Times FiveThirtyEight.com. Trentaquattro anni, newyorchese, ha fatto la sua fortuna prevedendo i risultati e le prestazioni individuali dei giocatori di baseball, sviluppando un sistema (PECOTA Player Empirical Comparison and Optimization Test Algorithm) che è stato poi adottato da Baseball Prospectus, punto di riferimento per i milioni di appassionati dello sport nazionale. Dopo aver testato il suo metodo con il poker è infine approdato alla politica con risultati eccezionali. Nel 2008 ha anticipato correttamente l’esito dell’elezione presidenziale in 49 Stati su 50 (sbagliando solo l’Indiana dove Obama trionfò a sorpresa) indovinando i vincitori di tutte le 35 contese per il Senato. Ha avuto ragione anche nella rielezione di Obama, indicando il Presidente vittorioso sin dall’inizio nonostante il recupero costante dello sfidante repubblicano. È entrato nella famosa lista delle 100 persone più influenti del mondo della rivista Time. Il suo libro Il Segnale e il Rumore ha venduto più di 200mila copie in USA e sarà tradotto in più di 12 Paesi.

[youtube_sc url=”http://www.youtube.com/watch?v=m4LA51Mk9BE&feature=share&list=UUxqR9g_1XlnfrqwHK9viwCw”%5D