Quelle foto della Storia

image
ph Irina Nakhova
wpid-253-Irina-Nakhova.jpg
Irina Nakhova

Irina Nakhova, artista concettuale che vive tra Mosca e Stati Uniti, è stato assegnato il  Kandinsky Prize di 40mila euro come progetto dell’anno.  Il nonno di Nakhova fu ucciso durante le purghe staliniane, e il suo progetto, Untitled, utilizza archivi di famiglia e foto personali nel tentativo di comprendere l’inspiegabile che ha regnato nel mio paese nel secolo scorso. Per capire attraverso le immagini private come milioni di persone siano state cancellate dalla storia e felicemente dimenticate;  come le persone siano state accecate e distrutte, togliendo loro la memoria e la storia.

Nonostante lei sapesse da decenni – ha detto Irina Nakhova in un’intervista a The Art Newspaper – che suo nonn , Kuzma Ivanovich Peshekhodov, era morto nelle purghe di Stalin , durante l’era sovietica non c’è stata discussione, e lei ha  conosciuto i dettagli solo leggendo i documenti dei suoi genitori dopo la loro morte.  La madre di Nakhova aveva circa 14 anni quando suo padre fu portato via a notte fonda e mai più rivisto. E ‘stato come nei film . Una storia classica .  La storia viene riscritta in questo momento , ha detto della situazione in Russia di oggi. Se la memoria collettiva può essere manipolato e riscritta, la memoria individuale, i singoli archivi,  sono ciò che conserva la storia del paese.

To Russia with Love