Garbo laughs!

Garbo sorride. Lo fa nel capolavoro di Lubitsch, Ninotchka, famoso per dare della ieratica diva una versione da commedia (elegante), dove, nei panni del commissario Nina Yasciucova, la Divina riesce a dire una battuta come questa:  Compagni, compagni!  La rivoluzione è in marcia, le bombe cadranno, la civiltà occidentale crollerà a pezzi. Ma per favore, non adesso…
(qui tutti i suoi sorrisi, qui la sua vita).

garbo
ph George Hurrell

Non è altrettanto famosa, ma c’è un altra versione di Garbo sorridente, in una foto scattata  da George Hurrell. Nel suo primo incarico fotografico con lei, Hurrell  doveva ottenere la foto di una Garbo sorridente per pubblicizzare il film di prossima uscita.  Cosa fare? In questo articolo si racconta la curiosa séance.  Per avere  un’atmosfera rilassata Hurrell mette sul piatto un disco di jazz brillante e adatta le luci ad hoc. Ma Garbo siede impietrita di fronte. Quando le chiede di indossare qualcosa di più comodo, lei se ne va e ritorna con una pelliccia. Con collo alto. Lui scatta. Lei è ancora impietrita di fronte . Ok, che ne dici di cambiare con qualcosa di più leggero?, suggerisce Hurrell  timidamente. Lei torna indossando un abito di raso, con perle. Dopo vari altri tentativi in cui lui prova di tutto per farla sorridere , compreso saltare a tempo di musica e cantare – lei, sempre impietrita davanti a lui – a un certo punto inciampa nello studio. Allora lei comincia a sorridere, e lui scatta. I due, comunque, non lavorarono più insieme. Non voglio lavorare con quel pazzo di nuovo!,  fu il commento di Greta Garbo.

Garbo.tif
ph George Hurrell