La prima foto di Grazia Neri

gattino«L’immagine, che suscita empatia e tenerezza, produce un effetto straordinario: i bambini ciechi toccano un gatto finto che guarda l’obiettivo con i suoi occhi di vetro. Commovente e positiva: crea l’attesa su quando i bambini potranno accarezzare un gatto vero e averne piacere e gioia. Quando Jane stava per andarsene, le chiesi se potevo acquistare questa fotografia: è appesa nel mio soggiorno da almeno venticinque anni. E’ stata la prima foto che ho comprato».

(da Grazia Neri, La mia fotografia, Feltrinelli, pag. 126)

Jane Evelyn Atwood