Le letture dei leader cinesi

Last Updated on 12 Ottobre 2013 by CB

foto-24Se le letture dell’élite cinese possono dare il senso di un avvicinamento verso l’Occidente, stiamo pure tranquilli. Sono libri perlopiù autoreferenziali, non si registrano particolari  attenzioni verso di noi. Ben poco appeal seduttivo ha il pensiero occidentale, in un periodo nel quale l’economia sta dimostrando con dinamiche spietate quanto sia felice il binomio tra comunismo e economia di mercato. Del resto, i cinesi  ci hanno sempre ignorato in nome della presunta superiorità culturale  del loro Zhongguo (Paese di Mezzo, o Cina). Ora hanno un motivo in più, ben più concreto, per sfoggiare la loro grandeur; la crescita economica in uno scenario internazionale che pare irrimediabilmente depresso .

303838La classifica dei  libri più letti, resa nota da un organo del Comitato centrale del PCC e pubblicata tra l’altro dal South China Morning Post, offre uno spaccato inedito (per quanto prevedibile) delle occupazioni intellettuali della classe dirigente cinese. I libri votati sono stati scelti tra 103 titoli, perlopiù di non-fiction, consigliati ai leader di partito e a funzionari governativi dalla Commissione Lavoro negli ultimi cinque anni. La top 10 è dominata da autori made in China che parlano di storia, economia e politica cinese. L’unico straniero è il giornalista e scrittore Usa Thomas Friedman con  il suo bestseller Il mondo è piatto – Breve storia del ventunesimo secolo.

Alcuni  leader cinesi, tra cui Mao Zedong, sono noti per essere stati avidi lettori. L’ex premier Wen Jiabao dichiarò di aver letto le Meditazioni di Marco Aurelio più di cento volte. Dopo quel commento il libro diventò un bestseller nazionale. Pare che il suo successore e attuale premier, Li Keqiang, sia più esterofilo, e abbia raccomandato agli alti funzionari  la Terza Rivoluzione Industriale di Jeremy Rifkin.

Ecco la la lista dei dieci titoli più letti:

CINA_-_Top_ten_libriPain and Glory, di Jin Yinan, sulla storia contemporanea cinese e l’ascesa al potere del PCC – The Historic 30 years, di Wu Xiaobo, sugli esperimenti  di capitalismo in Cina nel 1978-2008 dopo il varo delle riforme di Deng Xiaoping – Zeng Guofan, di Tang Haoming, sulla vita dell’eminente funzionario, generale e devoto confuciano di epoca Qing – The Reading Life of Mao Zedong, di Gong Yuzhi, Feng Xianzhi, Shi Zhongquan et al. – The Rise and Fall of a Superpower: A Study of Historic Issues of the Soviet Union (1917-1991), di Shen Zhihua – Comments on Chinese Economics, di Justin Lin Yifu – The World is Flat, A Brief History of the Twenty-First Century, di Thomas Friedman – History of the Communist Party of China 1949-1978, book 2, del Centro di ricerche storiche della Commissione centrale del partito – China Shock: The Rise of a “Civilized Country”, di Zhang Weiwei – The Track of History, Why is Communist Party Capable of Success?, di  Xie Chuntao.

Rispondi

Ama nesciri

Ama nesciri

Archives

Translate